Di Venere e di Marte... giorni e mesi in cui è 'bene' sposarsi (e perché) - Nozze in Fiera 4-5-6 e 11-12-13 Ottobre 2019
16486
post-template-default,single,single-post,postid-16486,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Di Venere e di Marte… giorni e mesi in cui è ‘bene’ sposarsi (e perché)

Di Venere e di Marte… giorni e mesi in cui è ‘bene’ sposarsi (e perché)

Le superstizioni legate al matrimonio sono infinite: riguardano l’abito da sposa con cui non dovrete mai vedervi allo specchio e che dovete completare con un velo scelto e regalato da una sposa felice, anche in caso di abito da sposa corto. Ma le superstizioni hanno a che fare anche con il bouquet sposa, che è bene sia fatto con mirto e erbe aromatiche per scacciare gli spiriti maligni. Ma quali sono le superstizioni relative alla scelta del giorno?

I giorni della settimana

Lunedì. Il giorno della settimana dedicato alla Luna, conosciuto anche come astro e dea delle spose, ecco perché la credenza popolare lo individua come quel giorno propizio e che porta buona salute. Sarà anche il caso di sceglierlo come il giorno per l’acquisto del vostro abito da sposa in pizzo?

Martedì. A dispetto di quanto recita il famoso detto “di Venere e di Marte né si sposa e né si parte”, il martedì è anche conosciuto come quel giorno che porta ricchezza sicura, condizione perfetta per il matrimonio anche se molte restano legate al detto più diffuso che vede Marte come dio della guerra e quindi poco incline alle nozze.

Mercoledì. Pollice in su per il mercoledì che, pur se poco scelto dalle coppie proprio perché si trova nel pieno della settimana, pare sia il giorno definito più propizio per i matrimoni. In virtù di questo, molte coppie lo scelgono per la distribuzione degli inviti matrimonio.

Giovedì. Assolutamente da evitare il giovedì perché, dicono sia il giorno della settimana in cui la sposa potrebbe essere colpita da malanni e dispiaceri.

Venerdì. Opinioni contrastanti sul venerdì: rifacendoci al detto precedente, il venerdì porta disgrazia proprio come il martedì, infatti di venerdì furono creati gli spiriti maligni e inoltre è comunemente il giorno di penitenza e digiuno per i cristiani, quindi poco adatto alle celebrazioni gioiose e goderecce; in Norvegia invece è il giorno ideale per celebrare i matrimoni sotto la benedizione di Venere, dea dell’amore.

Sabato. Al sabato è legata la sfortuna, una superstizione che però non è mai entrata nell’immaginario collettivo in quanto molte coppie prediligono questo giorno prefestivo che, per motivi logistici permette una migliore organizzazione degli ospiti, soprattutto di quelli in trasferta.

Domenica. Sebbene per gli sposi fortemente cattolici la domenica è il giorno ideale per le nozze tanto che, in passato, in molti paesini di montagna era frequente celebrare le nozze di paese, oggi molti parroci hanno interrotto questa usanza, preferendo dedicare questo giorno al Signore e quindi alle messe comunitarie.

I mesi dell’anno

Gennaio. Mese decisamente adatto perché porta amore, cordialità e fedeltà ma quante di voi sarebbero disposte ad indossare un abito da sposa invernale? Il clima è ancora ballerino come le lancette sulla bilancia che segnano i postumi dei bivacchi natalizi.

Febbraio. Mese dedicato all’amore, ai suoi festeggiamenti e anche agli accoppiamenti per il regno animale anche se in passato era il mese legato alle lunghissime festività carnevalesche, troppo euforiche e dionisiache per essere associate alla sacralità del matrimonio.

Marzo. Mese altalenante anche nei sentimenti proprio come nelle temperature: promette gioie e dolori. Se siete coppie meteoropatiche, vi sconsigliamo di scegliere questo mese che vi farà solo patire per l’ansia del tempo o per il malumore che le sue giornate grigie vi metterà addosso.

Aprile. Questo è invece il mese del risveglio della primavera, dei colori, delle vita che risorge, della natura che rinasce per cui porta gioia e buonumore insieme all’immagine di abiti da sposa colorati e matrimoni all’aria aperta. Ma è anche il mese associato alla gravidanza, ai parti e all’allattamento: una visione che potrebbe sicuramente spaventare molte giovani spose.

Maggio. È uno dei mesi più gettonati e richiesti ma, stando alle tradizioni, dobbiamo ricollegarlo al detto “la sposa maiulina nun si godi la cuttunina” ovvero la sposa di maggio non si gode la trapuntaintesa come associazione all’intero corredo perché, storicamente, è il mese mariano e quindi il matrimonio avrà poche chance di successo se ruberete la scena alla Vergine.

Giugno. Mese perfetto. Le coppie avranno la benedizione di Giunone, dea dell’amore e delle nozze che infonderà salute e tanta voglia di viaggiare per mare e per terra.

Luglio. Porta con sé fatiche e lavoro per la giovane coppia, legati agli antichi mestieri nei campi.

Agosto. Riserva cambiamenti e stravolgimenti nella vita personale e di coppia. Chi oserà sfidarlo per vedere di cosa si tratta?

Settembre. Questo mese ha in serbo per voi il profumo della ricchezza come quella che si sperava di avere dalla vendemmia. Volete mica farvi sfuggire l’occasione di sbancare con le nozze?

Ottobre. È il classico mese da due cuori e una capanna: tanto amore ma poche ricchezze. Voi preferirete investire nei sentimenti sicuri o volete saltare questo mese in vista di una migliore sicurezza economica?

Novembre. A dispetto della sua allure nefasta e funesta, è un mese che garantisce felicità e buonumore.

Dicembre. Tanto candido e allegro, suggellerà la vostra coppia con la benedizione di amore eterno.

E non finiscono qui: nonostante la possibilità di sfoggiare gli abiti lunghi da cerimonia, non dimenticate la superstizione legata al divieto di sposarsi dopo il tramonto per una questione legata alla cattiva sorte, mentre gli spiriti proteggono i matrimoni diurni celebrati alla luce del sole e con la presenza di mille damigelle a scacciare con il loro entusiasmo e i variopinti abiti da cerimonia, tutti gli spiriti maligni e i cattivi presagi sulla coppia.

www.matrimonio.com