La bomboniera. Il 2019 è l’anno della rosa stabilizzata e dei prodotti in plexiglass - Nozze in Fiera 4-5-6 e 11-12-13 Ottobre 2019
16099
post-template-default,single,single-post,postid-16099,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

La bomboniera. Il 2019 è l’anno della rosa stabilizzata e dei prodotti in plexiglass

La bomboniera. Il 2019 è l’anno della rosa stabilizzata e dei prodotti in plexiglass

La bomboniera non è un semplice oggetto ma un elemento simbolico chiamato a rappresentare l’essenza di una coppia. Per questo motivo, la scelta della bomboniera è un momento molto importante nell’organizzazione di un matrimonio, che non va sottovalutato. Con Massimo Ferrero, titolare di Max Collection Bomboniere vediamo quali saranno le maggiori tendenze di quest’anno e le ultime novità presenti sul mercato.

Ci sveli quali sono le ultime novità proposte dalla vostra azienda per il 2019?

Una delle ultime proposte è la rosa stabilizzata. Si tratta di una rosa fresca che viene trattata, così da sembrare appena raccolta per diversi anni. A Nozze in Fiera 2018 abbiamo presentato questo articolo all’interno di diverse composizioni: in una carrozza, per una bomboniera con tema Cenerentola, in una sfera, sullo stile della Bella e la Bestia, e poi, nella linea “dolce amore”, la rosa sarà adagiata in una casetta rosa trasparente realizzata in plexiglas.

Oltre alla rosa stabilizzata, tra le ultime novità da me volute c’è la linea Positano, fatta di colori freschi ed estivi, con limoni e tessuti che raffigurano la maiolica di Positano. Per questa linea ho fatto applicare delle stampe a tema Positano sulla superficie di alcuni oggetti in porcellana.

La rosa stabilizzata e la linea Positano sono delle new entry, ma quali sono le tendenze dello scorso anno che continueranno ad andare forte?

Alcuni clienti hanno già prenotato diverse bomboniere utili e bomboniere inerenti al tema viaggio, quindi dei quadretti su Londra, Parigi ecc. ma anche dei mappamondi, delle piccole mongolfiere e tutto ciò che riguarda il viaggio. Come bomboniere utili, invece, vengono richiesti oggetti come le antipastiere, le alzatine, ma anche delle cornici che possono essere riutilizzate per esporre le fotografie.

Cosa mi dice della bomboniera biologica?

Non ci è stata richiesta molto, a dire il vero, né per lo scorso anno né in questa prima parte del 2019. È una bomboniera che nella nostra zona non è andata molto: l’unica idea di bomboniera bio che propongo quest’anno è rappresentata da vasi con bonsai freschi.

Quali saranno i materiali più gettonati per questo nuovo anno, restando sempre in tema di bomboniere?

La porcellana continuerà ad esserci, così come il cristallo. Inoltre, io lavoro molto con il plexiglass: in questo materiale mi richiedono spesso l’albero della vita o il globo, che è una lampada a forma di albero della vita, ma anche delle bomboniere utili tipo vassoi, porta bicchieri, porta tovaglioli e tutto ciò che può essere riutilizzato.

Confetti: meglio quelli con la mandorla o i multigusto?

Io tratto sempre prodotti di alta qualità, quindi prendo tutti confetti spolverati, con una mandorla sottilissima – quella di Avola o la spagnola – ed un’immensa varietà di gusti. Per quanto riguarda le tendenze, vanno molto le bomboniere con confetti multigusto: la mandorla potrebbe anche scomparire. Nella bomboniera della linea Positano in genere consiglio di inserire dei confetti al gusto limoncello, buonissimi.