Mondo sposo. Meglio la cravatta o il papillon? - Nozze in Fiera 4-5-6 e 11-12-13 Ottobre 2019
16112
post-template-default,single,single-post,postid-16112,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Mondo sposo. Meglio la cravatta o il papillon?

Mondo sposo. Meglio la cravatta o il papillon?

Cravatta o papillon? Questo quesito diventa spesso un dilemma per gli uomini che devono sposarsi, ma anche per gli invitati. Si tratta di una scelta che deve essere effettuata in base allo spirito di deve di acquistare il proprio vestito da cerimonia, ma anche nel rispetto dello stile generale verso cui è orientato l’intero matrimonio. Entrambi gli accessori maschili – il papillon e la cravatta – rappresentano un elemento d’eleganza, ma è consigliabile operare la propria scelta lasciandosi sempre “consigliare” dalle occasioni. Scendiamo più nel dettaglio, valutando in che modo capire quale è l’outfit a voi più adatto.

Quando scegliere la cravatta?

La cravatta è l’elemento classico più gettonato di tutti i tempi. Se opterete per questo accessorio per partecipare ad un matrimonio, sia in veste di invitati che di sposo, di certo non sbaglierete.

Nel contesto di una cerimonia nuziale, la cravatta si abbinerà benissimo ad un completo classico da tre pezzi; questo elemento, inoltre, si mostrerà di grande effetto visivo anche se accostato ad un tight.

In merito alla larghezza della cravatta, sarà consigliabile scegliere – per recarsi una cerimonia – una misura un po’ più ampia rispetto a quella che di solito utilizzate per andare a fare un colloquio: tradizione vuole che la cravatta debba essere più larga in situazioni formali. La larghezza massima consigliata corrisponde a dieci centimetri.

Per quanto riguarda il colore della cravatta, esso dovrà essere in linea con quello dell’abito che indosserete: non una tonalità più scuro, né una tonalità più chiaro.

Quando scegliere il papillon?

Sempre più persone oggi decidono di acquistare un papillon. Questo accessorio si mostra nei nostri giorni un’ottima alternativa rispetto alla cravatta e può senza dubbi essere considerato parte integrante di un outfit da cerimonia perfetto.

Il papillon è un must per chi desidera indossare il frac o lo smoking. Nel primo caso, le regole di bon ton consigliano di orientarsi verso un papillon di colore bianco, nel secondo (con lo smoking), acquistarne uno nero potrà essere un’ottima scelta – ma ricordate di prendere sempre in considerazione il colore del vostro abito da cerimonia.

Per coloro che amano distinguersi, abbigliandosi in maniera particolare e singolare (senza cadere negli eccessi), un’opzione carina sarà quella di abbinare la tinta del papillon all’outfit della propria amata.

Le dimensioni del fiocco si aggirano generalmente tra i tre e gli otto centimetri: il nostro consiglio è quello di sceglierne uno che sia in armonia con la giacca e con la camicia – sia in fatto di colore che di grandezza – contribuendo a generare un quadro d’insieme gradevole alla vista di chi guarda. Se volete un prodotto davvero unico, acquistate un papillon da annodare a mano: anche se costano un po’ in più, risultano maggiormente pregiati rispetto a quelli preconfezionati.